Questo sito utilizza cookie tecnici, cookies di profilazione e cookies di terze parti per la gestione della navigazione. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a qualunque elemento del presente sito, esterno a questo banner, acconsenti all'uso dei cookie.

5 risorse utili per scrivere annunci di lavoro efficaci

articoli scrittura annunci

Se sei in cerca di consigli e indicazioni su come scrivere un buon annuncio di lavoro, puoi contare su un gran numero di articoli in rete.

Così tanti e così (spesso) simili tra loro che, per semplificarti la ricerca e salvaguardare il tuo tempo, ne abbiamo selezionati 5 che siamo certi ti saranno utili.

Sono articoli ben scritti e soprattutto complementari, che approfondiscono aspetti diversi, tutti importanti per la creazione di un annuncio di lavoro chiaro, efficace, facile da trovare e da leggere.

Da ciascuno di essi otterrai informazioni e best practice utili per il tuo lavoro.


1) Inizia da una guida sintetica

Per migliorare le tue capacità di scrittura di un annuncio di lavoro, ti consigliamo di partire dall’articolo Come scrivere un annuncio di lavoro efficace? di Monster.

Sebbene a volte faccia riferimento a meccanismi interni di questa job board, il pezzo dà indicazioni utili per la scrittura di qualunque offerta di lavoro.

Si sofferma, in particolare, su due aspetti fondamentali da padroneggiare: il titolo e la struttura dell’annuncio. Se dedichi loro la giusta attenzione, la tua offerta di lavoro parte subito con il piede giusto.


2) Evita gli errori più comuni

Quando si scrive un annuncio di lavoro è fondamentale non commettere grandi errori che potrebbero pregiudicare l’esito della ricerca. L’articolo 7 mistakes when writing a job description, pubblicato da Firstbird, individua 7 errori piuttosto comuni. Evita di commetterli se non vuoi mettere in fuga il tuo candidato ideale o, al contrario, ritrovarti con un gran numero di CV fuori target!

Ecco in breve gli errori più comuni e pericolosi:

  1. Creare aspettative irrealistiche.
  2. Utilizzare un titolo ambiguo.
  3. Dimenticarsi di elencare le mansioni fondamentali.
  4. Tralasciare altre informazioni importanti.
  5. Non includere indicazioni sul salario.
  6. Concentrarsi solamente sulle aspettative.
  7. Non coinvolgere i colleghi nel processo.

3) Dai massima visibilità ai tuoi annunci di lavoro

Perché un annuncio di lavoro porti i risultati sperati, deve innanzitutto essere letto dai potenziali candidati. Competere per uno spicchio di visibilità nell’affollata giungla digitale non è facile, ma basta seguire poche, semplici direttive per fare dei notevoli balzi in avanti.

La nostra guida su Come dare massima visibilità agli annunci di lavoro online è probabilmente la risorsa più completa sul SEO (Search Engine Optimization) applicato al recruiting.

Se avrai cura di seguirne i suggerimenti, le tue offerte di lavoro otterranno un posizionamento migliore non solo nelle ricerche su Google e sugli altri motori di ricerca generici, ma anche all’interno delle singole job board, che molto spesso utilizzano algoritmi simili.

Maggiore visibilità vuol dire ricevere un più alto numero di candidature!


4) Impara a scrivere per il Web

Nella scrittura di un’offerta di lavoro efficace occorre tenere conto del canale (il Web) attraverso cui viene trasmessa. La lettura sul Web ha infatti caratteristiche diverse da quella su carta, ben evidenziate dalla guida Scrivere per il Web.

Tra i fattori da tenere a mente, la necessità di catturare l’attenzione del lettore nei primissimi secondi, la convenienza di una struttura del testo “a piramide rovesciata” e l’importanza della sintesi, dato che la lettura a video è di circa il 25% più lenta rispetto a quella su carta.

Conoscere e applicare le tecniche di scrittura per il Web rende più efficaci le tue offerte di lavoro.


5) Parti da un modello di annuncio

Le prime volte che scrivi un annuncio di lavoro, e tutte quelle in cui devi ideare la job description per una posizione mai ricercata prima, può fare comodo avere un modello da cui partire.

Non solo per essere certi di seguire sempre la stessa struttura e non commettere nessuno degli errori individuati in precedenza, ma anche per avere un’idea delle competenze e delle mansioni da indicare.

Qualunque sia il profilo ricercato, hai buone possibilità di trovare un template di riferimento nel ricco archivio di modelli pubblicato da Indeed.

Ricorda, comunque, che laddove possibile è sempre meglio ricevere indicazioni puntuali e precise dal responsabile o da altri membri del team per cui stai ricercando una nuova risorsa.




Crediti fotografici: @Sergey Nivens/Fotolia.