Pubblicato da

Maggio 5, 2022

Dove cercare il fornitore di software HR giusto per la tua azienda

Categories
Tutti gli articoli

Che si tratti di inserire per la prima volta in azienda una piattaforma HR o di sostituire un software ritenuto ormai obsoleto, scegliere il giusto partner per la digitalizzazione delle Risorse Umane fa la differenza nella riuscita del progetto.

Per non compiere una scelta affrettata è sempre opportuno portare avanti una software selection, mettendo a confronto diversi fornitori per trovare quello giusto per le proprie esigenze.

La ricerca dei produttori da coinvolgere nella selezione può procedere su diversi canali, ciascuno con pregi e difetti.

Ecco i principali a tua disposizione.



Effettua una ricerca su internet

Il metodo più semplice e rapido per cercare un fornitore di software HR è quello di effettuare una ricerca su internet con il tuo motore di ricerca preferito (per il 95% degli italiani si tratta di Google).

Ricercando termini quali “software HR”, “software di rilevazione presenze” o “recruiting software” apparirà una lista di siti di produttori. All’inizio e alla fine della pagina compariranno alcuni annunci a pagamento, seguiti dai risultati normali, detti “organici”.

Potrai quindi visitare i siti dei fornitori, procedendo dal primo risultato in avanti, e contattare quelli che sembrano rispondere alle tue esigenze per organizzare una dimostrazione delle loro soluzioni.


Pro: questa soluzione è rapida e facile, dato che siamo tutti abituati a compiere ricerche su internet. È anche esaustiva, dal momento che tutti i fornitori sono presenti in rete, anche se non tutti con la stessa visibilità.
Contro: cercare i fornitori, leggere i loro contenuti e fissare gli appuntamenti richiede del tempo. Inoltre potrai basarti solo sulle informazioni fornite dal provider, senza il supporto di un giudizio più neutrale.



Utilizza un aggregatore come Capterra

Nelle tue ricerche per un ristorante in cui mangiare la sera, un albergo in cui alloggiare in vacanza o un volo da prenotare per l’estate ricorrerai senz’altro a siti aggregatori come Tripadvisor e Booking.com.

I vantaggi sono evidenti: visualizzi su un sito dedicato gran parte dell’offerta esistente, ben organizzata e filtrata e, soprattutto, corredata da preziose recensioni che ti aiutano a scegliere più velocemente e con meno patemi.

Anche per i software aziendali esistono siti di questo tipo. In Italia, al momento, quello che gode di maggiore visibilità e presenta il catalogo più esaustivo è Capterra.

Questo portale è suddiviso in categorie (per esempio Piattaforme HR, Software per la selezione del personale, Piattaforme LMS), all’interno delle quali puoi visualizzare le schede dei produttori. In cima alla lista ci sono i fornitori che hanno attivato una sponsorizzazione, ordinati in base a quanto investono per ogni visita al proprio sito. Seguono poi le schede di tutti gli altri fornitori ordinati in base al numero di recensioni accumulate.

Capterra offre la possibilità di mettere a confronto le caratteristiche di 4 fornitori e di leggere le recensioni scritte dai loro clienti.


Pro: le informazioni su ogni produttore sono ben organizzate e concise. Le recensioni ti aiutano a identificare i partner più affidabili.
Contro: non comprende tutti i produttori sul mercato e quelli che non utilizzano le sponsorizzazioni sono poco visibili. Come su altre piattaforme di questo tipo, troppe recensioni a cinque stelle potrebbero essere sospette.



Partecipa a eventi specializzati

Gli eventi di settore in Italia sono moltissimi (qui trovi un’agenda dettagliata) e quasi sempre comprendono tra gli sponsor alcuni fornitori di tecnologia per le Risorse Umane.

Si può quindi approfittare di queste occasioni non solo per formarsi sulle novità di settore e fare networking, ma anche per scambiare qualche parola con i produttori presenti.

Alcuni eventi nascono proprio con lo scopo di far incontrare fornitori di prodotti e servizi per l’HR in brevi appuntamenti programmati (business matching). In Italia i 3 appuntamenti principali con questo format sono:


Pro: Negli eventi focalizzati sul business matching, un responsabile HR riesce a concentrare numerosi appuntamenti in uno o due giorni, risparmiando tempo e fatica rispetto a una ricerca online.
Contro: A un evento è presente solo una parte dell’offerta disponibile. Se non si è pienamente soddisfatti di quanto visto è comunque necessario espandere la ricerca su altri canali.



Frequenta un corso di formazione

I professionisti HR, come i colleghi di ogni altro settore, farebbero bene ad aggiornare periodicamente le proprie competenze con un master o un corso di formazione tra i tanti a disposizione in Italia (qui un breve elenco).

Un corso di formazione può essere utile anche per informarsi sui migliori fornitori di tecnologia per l’HR, sia presso i docenti che gli altri partecipanti. Lo spazio che i master dedicano alla componente digitale del lavoro del professionista HR è inoltre in aumento.

Pro: puoi ottenere consigli da docenti e professionisti esperti del settore.
Contro: i programmi dei corsi fanno inevitabilmente riferimento per lo più ai grandi player del settore, tralasciando quelli più moderni e innovativi.



Sfrutta il passaparola

Anche confrontarti con il tuo network di colleghi può essere un modo efficace per trovare il fornitore di HR Tech adatto alle proprie esigenze.

A darti il giusto suggerimento potrebbe essere un nuovo collega che si era trovato bene con il gestionale HR dell’azienda precedente, un tirocinante che ha sentito meraviglie su un software HR durante il master appena concluso o semplicemente il post di un contatto su LinkedIn.

Anche le community come AIDP o HRC possono essere una fonte preziosa di informazioni, così come i case study dei fornitori di software HR (qui quelli realizzati da Altamira).

Pro: puoi fare affidamento sull’esperienza diretta di un conoscente.
Contro: la ricerca si restringe fortemente e non è detto che la tua esperienza con il fornitore consigliato sia altrettanto positiva.




Credito fotografico: ©Alex/Adobe Stock