Questo sito utilizza cookie tecnici, cookies di profilazione e cookies di terze parti per la gestione della navigazione. Se vuoi saperne di più clicca qui. Se accedi a qualunque elemento del presente sito, esterno a questo banner, acconsenti all'uso dei cookie.

Archivio Categoria: Gestione del personale

Tutti i vantaggi del self service nella gestione HR

accesso self service software HR

Puntualmente citato tra i trend più importanti del mondo HR negli ultimi anni, il self service è oramai una realtà per sempre più aziende.

Del resto, la possibilità di trasferire sulla quotidianità dei dipendenti tutta una serie di attività molto gravose per l’ufficio HR è solo il primo dei tanti vantaggi che offre.

Il boom del self service è stato reso possibile dalla diffusione di software per l’HR – tipicamente in Cloud – che consentono a ciascun dipendente di accedere al sistema con un proprio account personale.

Molte aziende che utilizzano questi sistemi permettono ai propri collaboratori di modificare le proprie informazioni personali, visualizzare documenti aziendali e poco altro, ma sono sempre più quelle che stanno avviando una trasformazione più profonda.

Attraverso i software HR self service è infatti possibile rendere autonomi manager e dipendenti in tantissime altre attività. Possono, per esempio:

Continua a leggere

3 consigli per scegliere il migliore software paghe per la tua azienda

scelta software paghe

Nella maggior parte delle aziende, gli stipendi sono il fattore che più contribuisce alle spese aziendali. Le imprese hanno quindi il massimo interesse a ridurre al minimo il margine di errore nella gestione delle buste paga dei dipendenti. Il modo migliore che hanno per farlo è dotandosi di un software paghe confacente alle necessità interne, che renda il lavoro del dipartimento preposto efficiente al 100%.


Continua a leggere

5 segnali concreti per individuare un dipendente scontento

dipendente scontento

Nello scorso articolo del nostro blog abbiamo parlato di retention dei dipendenti e di tutti quegli errori che un’azienda deve evitare di commettere se vuole preservare il suo capitale di risorse umane.

Ma per quanti sforzi un’impresa possa fare è inevitabile che, prima o poi, qualche dipendente scontento inizi a valutare l’ipotesi di cambiare. In questi casi, l’unico modo per trattenere una risorsa preziosa è quello di cogliere per tempo i segnali di disaffezione e intervenire prima possibile per risolvere le problematiche che lo stanno spingendo a lasciare l’azienda.

Continua a leggere

14 errori da evitare per aumentare la retention del personale

retention dei dipendenti

La tua azienda ha un tasso di turnover molto alto che sta creando problemi al business?

Un alto tasso di turnover aziendale è un po’ come una febbre. Non una malattia in sé ma un sintomo, un indizio che qualcosa, all’interno dell’organismo-azienda, non sta funzionando correttamente.

Il più delle volte dietro un forte turnover si nasconde, infatti, qualche errore nella strategia di selezione e di retention delle risorse umane.

Per durare nel tempo, il “matrimonio” tra azienda e dipendente richiede uno sforzo da entrambe le parti. Dal dipendente è legittimo aspettarsi una certa “fedeltà”, a patto di dargli dei buoni motivi per rimanere a lungo, evitando di commettere errori strategici.

Continua a leggere

Tre domande a Lucio Gallotti, formatore e psicologo del lavoro

In questa breve intervista a Lucio Gallotti ci occupiamo di temi fondamentali per qualsiasi azienda ed ente pubblico: la formazione e l’innovazione nella gestione delle Risorse Umane.

Lucio Gallotti, formatore e psicologo del lavoro, si occupa da più di 15 anni di sviluppo dei servizi alla persona e dell’ottimizzazione delle campagne pubblicitarie dei servizi. Esperto nella conduzione e formazione di team è autore di alcune pubblicazioni nel settore dei servizi alla persona.

Continua a leggere